Il C.O.E.S. nasce nel 1963 ed il suo compito istituzionale è quello di fornire un intervento tarepeutico riabilitativo specifico a ragazzi affetti da handicap neuropsichici gravi.

Nel corso degli anni il C.O.E.S. è arrivato ad accogliere più di 100 utenti, in particolare all’inizio degli anni Ottanta, perché era tra le poche istituzioni sul territorio di appartenenza in grado di gestire le persone affette dalle patologie più gravi.

In quel periodo, in convenzione con il Servizio Giardini del Comune di Roma, si è tentata la sperimentazione di un servizio di inserimento lavorativo che aveva lo scopo di favorire l’apprendimento delle tecniche di cura e manutenzione delle piante e dei giardini. Si trattava per l’epoca di un percorso altamente innovativo e all’avanguardia.

Il COES fino al 1989 ha operato in convenzione con il Ministero della Sanità. Successivamente, sulla base di un orientamento maggiormente riabilitativo piuttosto che esclusivamente assistenziale, ha avuto come principale referente istituzionale la ASL RM D, pur estendendo il proprio ambito operativo su altre AA.SS.LL. del territorio nazionale.

Il C.O.E.S. onlus (Centro di Occupazione e di Educazione Sociosanitario) nasce con il compito istituzionale di fornire un intervento terapeutico
riabilitativo specifico a ragazzi affetti da handicap neuropsichici gravi.
Per gravi si intendono soggetti privi di qualunque autonomia
che necessitano di un rapporto operatore-assistito molto elevato
e rendono necessaria la presenza di personale altamente qualificato
per consentire loro di condurre una seppur minima vita di relazione.

I principali scopi dell’organizzazione sono:

studiare e realizzare progetti finalizzati all’educazione, alla riabilitazione,
all’assistenza e al recupero sociale di persone con handicap mentali
seguire e sostenere le famiglie degli utenti disabili tramite personale specializzato stabilire relazioni con associazione pubbliche e private che perseguono gli stessi obiettivi.